La storia

Quando si comincia una attività, spesso non lo si fa per passare alla storia ma poi magari questo accade grazie alle capacità delle persone, al loro impegno, alla loro volontà, il tutto condito da un pizzico di fortuna che specialmente nello sport è un condimento sempre necessario. E quanto è successo anche a A.S.D. Milano Sport Tennistavolo un brand che si spera saprà rilanciare e promuovere il nome della città di Milano a livello nazionale ed internazionale.

A.S.D. Milano Sport Tennistavolo, nasce nel 2009 da un’ idea di un gruppo di amici appassionati da anni al Tennistavolo ed il nome originario era non a caso….. T.T. Amici Milano, successivamente dall’ anno 2010 si scelse l’ attuale denominazione dando vita ad una squadra che si cimenta a giocare a questo ping pong, gioco noto a tutti, un gioco…appunto, un gioco attraverso cui in primis tenere impegnati i ragazzi facendoli divertire stando insieme e successivamente facendoli gareggiare nello Sport di cui sono appassionati.

Dalla sua nascita, il numero dei tesserati comincia ad aumentare soprattutto con i piu’ giovani, primo segnale del buon lavoro che si sta facendo, e diventano indispensabili altri volontari e dirigenti: ecco allora comparire sulla scena Fusco Giuseppe, che ricopre la posizione di presidente, e Marcello Cicchitti, il quale oltre a ricoprire l’incarico di Vice Presidente FITET, mette a disposizione la sua passione e l’esperienza maturata negli anni. Va segnalato inoltre l’ingresso nello staff di tecnici federali quali Renato CASINI e Marian Nicu.

La società vuol essere con il suo progetto il riferimento nel panorama Italiano ed Europeo, infatti, il 1 Luglio 2011, inaugura la sua sede al Centro Sportivo Bonacossa di Via Mecenate, 74 a Milano vedendo, da quel giorno, lievitare costantemente il numero di presenze all’ interno della struttura.

Dal mese di maggio 2013 Milano Sport Tennistavolo si e’ trasformata da Associazione Sportiva Diletantistica in Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata.

Il resto sono pagine ancora da scrivere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *