Bruno di Folco su Fb solleva il problema … Marcello Cicchitti completa e condivide

Bruno Di Folco oggi su Fb ha ben colto l’occasione di commentare un argomento di particolare interesse, strettamente legato ad un evento Istituzionale organizzato per il 2 Aprile quale la “Conferenza dei Presidenti Regionali” (art. 43 dello Statuto FITET); l’intendimento di Bruno è quello di far comprendere a tutti, nessuno escluso, cosa sta accadendo in seno alla Federazione, analizzando l’imminente infelice situazione ed i risvolti di particolare interesse.

Per estrema correttezza riportiamo integralmente l’articolo accompagnandolo preventivamente con le immagini delle Norme Federali interessate ed in particolare

  • art.li STATUTARI n. 35 punto 5 (Assenza o impedimento temporaneo del Presidente Federali – funzioni assunte dal Vice Presidente Vicario) –  n. 48 punto 4 (impedimento temporaneo del Presidente Regionale – vale la norma Statutaria applicata per il Presidente Federale e cioè che le funzioni sono assunte dal Vice Presidente Vicario) – n. 43 (Conferenza dei Presidenti Regionali che viene convocata dal Presidente Federale – il Presidente Federale ha il potere di convocare la Conferenza senza modificare o derogare norme Statutarie)
  • art del REGOLAMENTO ORGANICO n. 47.2 (in caso di impedimento il Presidente Regionale è sostituito dal Vice Presidente)

STATUTO_PRegionale_art. 48 punto 4_assenza o impedimento temporaneo.pdfSTATUTO_PFederale_art 35 punto 5STATUTO_Conferenza Presidenti Regionali_art 43

REGOLAMENTO ORGANICO_PRegionale art 47.2REGOLAMENTO ORGANICO_Conferenza Pres Regionali_art 52

 

BRUNO DI FOLCO

“Esclusivamente

Una parolina che ha un significato chiaro: “in modo esclusivo”, “soltanto”, “unicamente”.
Una parolina messa ad arte per escludere, per evitare di condividere, per poter avere l’esclusiva.
Una parolina scritta anche per evitare il confronto, per evitare che ci possa essere anche un semplice dialogo.

A Molfetta il prossimo sabato ci sarà un incontro tra il presidente federale e i Presidenti regionali della FITeT.
Un incontro consueto in un luogo consueto per parlare di sport, di Società sportive, di ragazzi che si avvicinano al nostro sport.

Un incontro previsto dal Regolamento Organico della FITeT che all’art. 52 recita così : La Conferenza dei presidenti regionali è organismo consultivo del CF. E’ convocata, di norma una volta l’anno, dal presidente federale su conforme delibera del CF che ne stabilisce l’ordine del giorno. La riunione si svolge senza formalità, ed è valida qualunque sia il numero dei presenti.

Nella lettera spedita a tutti i Presidenti e Delegati regionali si invitano tutti i Presidenti regionali ad essere presenti e si specifica che “per garantire la più qualificata partecipazione, sono chiamati a partecipare, esclusivamente (!!!), i Presidenti e Delegati regionali”.

Essendo stato per 12 anni Presidente regionale del Lazio ed avendo partecipato per qualche anno anche come Consigliere Federale addetto all’area agonistica individuale, pertanto potendo vantare una quasi ventennale esperienza in merito, resto perlomeno stupito (con la T) dell’inserimento della parola “esclusivamente” in tale contesto.
Nelle innumerevoli Consulte o Conferenze a cui ho partecipato la cosa importante era avere ogni Regione rappresentata e non chi fosse il Dirigente venuto a rappresentarla.

Del resto lo Statuto Federale all’art.47 comma 2 specifica che a sostituire il Predente regionale, colto da un impedimento, può essere sia il vicepresidente e sia un Consigliere anziano e nella piramide della norme, come ben si sa, lo Statuto federale è norma di rilievo, se non altro perchè approvata dallo stesso CONI.

Non vorrei pensare che è stata inserita quella parolina, “esclusivamente”, perché si sta velocemente avvicinando la data dell’Assemblea federale elettiva e uno dei candidati alla Presidenza è proprio quel vicepresidente della Lombardia, Marcello Cicchitti, che vedrebbe così esclusa la sua partecipazione alla Consulta.

L’altro candidato, Alberto Vermiglio, essendo Presidente regionale, sarà probabilmente presente anche perché, fare una ulteriore esclusione territoriale, sarebbe stata un po’ più dura da spiegare.
Certo poteva farlo eh? cosa gli sarebbe costato invitare tutti i Presidenti regionali “tranne quelli della Pianura Padana”? nulla.
Secondo me non ci ha pensato, tutto qui.

Ma sicuramente sono io che interpreto male la lettera di invito anche perché, sembra, che il presidente uscente e, immagino, anche prossimo candidato (a meno che qualcuno glielo impedisca dall’alto) per il suo quarto mandato, sia sempre il settantenne “Franco Sciannimanico da Castel Goffredo”, che ultimamente ha anche rassicurato i suoi elettori di aver in tasca il 70% dei consensi. Quasi la stessa percentuale che diceva di possedere il candidato alla presidenza del CONI Raffaele Pagnozzi ad inizio 2013, sarà un caso.
Poi sapete tutti come andò a finire nel segreto dell’urna.

Non vedo quindi grossi problemi per lui e non capirei proprio il senso della parolina in questione utilizzata solo per limitare un signor X qualunque.
Vedremo sabato come andrà a finire, io sarò a Molfetta a vedere e a tifare ESCLUSIVAMENTE per gli atleti della mia Società e per la rappresentativa del Lazio.”

 

GRAZIE BRUNO sei stato molto chiaro e anch’io mi meraviglio di ciò che sta succedendo … a Molfetta ci sarò anch’io … ci vediamo lì … ed io vedrò e tiferò per il gruppo della Lombardia … e come sempre vinca il migliore   –   Marcello Cicchitti