Il Bonacossa non fa sconti ed espugna anche Nerviano

WP_20141011_001 (2)

 

Chiusura in bellezza per i blues del Bonacossa: vittoria in trasferta e testa della classifica a punteggio pieno dopo il girone d’andata. Era importantissimo mantenere alta la concentrazione dopo lo scontro diretto di lunedì contro i diretti antagonisti dell’Harbour, ma Gagliardi e compagni si sono dimostrati all’altezza della situazione anche contro la terza forza del campionato.

I cordialissimi giallo-neri di casa, peraltro, ad eccezione di capitan Fiori, poco hanno fatto per contrastare il passo della capolista: troppo il divario tecnico nei confronti dei nostri portacolori. Con Mondini sempre ai box ma presente a bordo campo nelle vesti di Omero, turno di riposo anche per Nicola Bartolotta che ha potuto abbracciare in anticipo i parenti calabresi in vista delle feste natalizie.

Rientra dunque tra i titolari top chef Roveda, capace come al solito di voli pindarici (tre set pressoché perfetti contro Gaggino, l’ultimo vinto 11 a 8 con una strepitosa rimonta dopo essere stato sotto 6 a 2) accompagnati a rovinose cadute. Ci riferiamo nello specifico allo scontro con Fiori, perso in tre tiratissimi set non solo perché l’avversario si dimostra coriaceo nel ribattere colpo su colpo, quanto soprattutto perché Davide parte ad handicap in ogni set, sciupa schiacciate non impossibili e si lascia prendere dalla foga nei momenti caldi del match tirando palle pressoché impossibili col risultato di regalare di fatto l’incontro.

Non è invece pervaso da spirito natalizio capitan Gagliardi, che lascia le briciole ai malcapitati Cozzi e Gaggino. Per miracolo le palline non si rompono sotto i colpi delle sue bordate di dritto!

L’oscar di giornata va però ad Alessio Guglielmi che porta a casa due punti ma soprattutto s’impone in quattro tiratissimi set contro Fiori nell’unico palpitante incontro di giornata. In avvio l’esperto capitano nervianese mette alla frusta l’enfant prodige mezzatese mixando sapientemente servizi tagliati e servizi superiori. Sotto per 6 a 1 Alessio trova il bandolo della matassa per rispondere in maniera più efficace iniziando così una palpitante remuntada che lo porta ad aggiudicarsi il parziale per 11 a 9. Sulle ali dell’entusiasmo, nel secondo set Guglielmi gioca all’attacco sciorinando un pregevole repertorio di dritti in top spin, rovesci incrociati…e persino qualche insidioso servizio laterale: 11 a 6 e secondo set in cascina. Fiori, posto di fronte alla sconfitta, reagisce come una belva ferita e, pur giocando quasi sempre in difesa, allunga la durata degli scambi costringendo un Alessio apparso in apnea a ripetuti errori. 11 a 8 per il nostro avversario, si va al quarto. Dalla panchina i ragazzi infondono alla promessa peschierese la giusta serenità per affrontare al meglio la fine dell’incontro mentre Fiori dal canto suo sembra aver finito le cartucce. Un altro 11 a 8 – questa volta a parti invertite – e il Bonacossa può finalmente brindare al Natale e all’anno nuovo con una vittoria di spessore!