Il Bonacossa espugna anche Vimercate

WP_20141129_005

Ormai lo si è capito..Sarà un braccio di ferro coi limitesi dell’Harbour per i ragazzi del Bonacossa A. Nell’ultima tappa di avvicinamento al big match previsto per il 13 dicembre, Gagliardi e compagni non hanno difficoltà nel regolare un Antonio Banfi orfano di capitan Carlo Crippa, arresosi prima degli head to head ad un tremendo capogiro.

I blu milanesi scendono in campo con la formazione tipo e lasciano solo un set ai padroni di casa, giusto il tempo impiegato da Alessio Guglielmi per prendere le misure a Marco Mattavelli. Nel prosieguo, l’enfant prodige mezzatese inizia a martellare con pungenti diritti in top spin che scardinano le resistenze del puntinato bianco-nero fino all’eloquente 11-4 finale. Partenza al rallentore anche per Nic Bartolotta opposto ad Antonio Colucci, un discreto giocatore nel rovescio in scambio ma chiaramente inferiore al nostro portacolori sul diritto. Scampato il pericolo di un primo set vinto in rimonta per 12-10, Nicola mette il turbo e chiude in scioltezza palesando importanti miglioramenti sul fronte dei servizi.

Gli altri incontri non hanno storia: l’uomo bionico Gagliardi sperava di scaldare meglio i motori ma, complice il fortait di Crippa, si limita ad un solo incontro disputato e vinto contro Mattavelli. Solo nel terzo set Marco abbassa un po’ la guardia ma trova la lucidità necessaria per contenere la rimonta dell’avversario a 9. Partita pressoché in fotocopia per Alessio opposto a Colucci: primi due set senza storia, nel terzo il padrone di casa osa di più ma ai vantaggi la spunta il giovane di casa Bonacossa.

Dalla panchina Dario Mondini ha incitato i compagni in attesa di capire finalmente l’entità dell’infortunio alla caviglia, ai fornelli dell’Holiday Inn Davide Roveda continua a sfornare leccornie culinarie ma lo aspettiamo nuovamente protagonista sul tavolo come sabato scorso nello spettacolare incontro vinto su Minoia delle Aquile Azzurre.

 

Forza Bonacossa!